BCC siciliane: crescono i volumi e si conferma la solidità patrimoniale. Saporito: “Sempre vicini a famiglie ed imprese del nostro territorio”

Dal 06/06/2018 al 16/05/2020

Si terrà domenica 10 giugno a San Cataldo presso l’Auditorium Gaetano Saporito della BCC G. Toniolo l’Assemblea ordinaria della Federazione Siciliana delle Banche di Credito Cooperativo. All’appuntamento parteciperanno i vertici delle BCC siciliane e gli esponenti nazionali del Credito Cooperativo italiano.

Al 31 dicembre 2017 il Credito Cooperativo siciliano era rappresentato da 20 BCC operative sul territorio regionale, con 175 sportelli in 140 Comuni su 301 bancati. I soci sono 25.404.

In crescita la raccolta complessiva a conferma della fiducia dei risparmiatori nelle BCC siciliane e nella validità dei prodotti e servizi proposti. In particolare, la raccolta diretta da clientela ha raggiunto i 4,032 miliardi di euro, con un incremento del 3,6 per cento, pari a 140 milioni di euro, mentre la raccolta indiretta è cresciuta del 12,7 per cento, pari a 65,3 milioni di euro.

È proseguito il sostegno alle famiglie e alle imprese: gli impieghi lordi a clientela hanno raggiunto i 2,485 miliardi di euro registrando una crescita del 6,8 per cento, per un valore assoluto di 158,1 milioni di euro.

Sono altresì aumentate le quote di mercato delle BCC sia nella raccolta (al 10,4 per cento) che negli impieghi (al 6,5 per cento).

È altresì aumentato il grado di copertura del credito deteriorato dal 50,4 al 53,1 per cento; nel dettaglio, si è registrato un incremento delle svalutazioni complessive sulle sofferenze (al 65,6 per cento), sulle inadempienze probabili (al 35,6 per cento), sui past due (al 10,7 per cento). Anche le svalutazioni complessive sul portafoglio delle “esposizioni non deteriorate” (in bonis) sono aumentate all’1,4 per cento.

Di particolare valore la confermata solidità patrimoniale delle BCC siciliane. Il patrimonio netto ammontava a 671,1 milioni di euro, con coefficienti patrimoniali su livelli largamente superiori ai requisiti normativi e tra i più alti del Credito Cooperativo: il coefficiente aggregato Tier 1 è difatti pari al 26,1 per cento, mentre il Total Capital Ratio al 26,3 per cento.

Il portafoglio titoli, sempre a fine dicembre, era pari a 3 miliardi di euro, registrando un decremento del 4,3 per cento. In lieve aumento i crediti verso le banche, attestatisi a 436,9 milioni di euro.

Sotto il profilo degli aspetti reddituali: sono aumentati il margine di interesse e le commissioni nette, si sono mantenuti sostanzialmente stabili i costi operativi. L’utile netto si è attestato a 12,7 milioni di euro.

Per il Presidente della Federazione Siciliana delle BCC Salvatore Saporito “i dati del 2017 incoraggiano il credito cooperativo a proseguire nell’impegno a favore delle comunità locali, a continuare a sostenere famiglie e imprese, a favorire la crescita economica e lo sviluppo sostenibile dei territori”.
“La cooperazione, la mutualità e la solidarietà – sottolinea Saporito - rimangono valori imprescindibili in qualunque contesto geografico ed economico. Sono certo che l’avvio dei gruppi bancari cooperativi darà ulteriore impulso all’azione sul territorio della cooperazione del credito siciliano”.

L’Assemblea sarà anche l’occasione per ricordare il Presidente Gaetano Saporito, lungimirante banchiere operatore scomparso lo scorso settembre, che ha ricoperto l’incarico di Presidente della BCC Toniolo dal 1976 al 2011 e della Federazione Siciliana delle BCC dal 1977 al 2010.